riflessioni

Born to be a Switch

Horst

Data la mia insonnia, che ormai mi accompagna da un mese, stamattina alle 5.30 ho pensato bene di buttare giù due righe sulle relazioni e sulla ricerca dell’equilibrio. Ovviamente ho scovato una metafora, poco poetica ma molto essenzialista, che potesse però rendere l’idea di equilibrio, e dove potevo trovarla se non nel mondo bdsm? (Scusami Simy, hai ragione, ormai parlo solo per aneddoti e aforismi sadomaso.) Nel mondo bdsm esistono le figure degli switch, che alternano momenti di dominazione a momenti di sottomissione a seconda del partner. Cosa voglio dire con questo? Certamente non di portare al guinzaglio la/il vostra/o partner con una ball gag in bocca(ma se dovesse garbarvi l’idea fate pure, io non mi scandalizzerei), ma semplicemente di trovare un equilibrio nella vita di tutti i giorni, di sopperire alle mancanze del partner, di non fossilizzarsi su ruoli preimpostati, perchè, siamo onest*, anche un uomo che prepara la cena con solo grembiule addosso ha il suo perchè…(tanto per fare un esempio)

“Alla fine le relazioni non sono così diverse dalla cucina: in entrambi i casi devi scegliere accuratamente gli ingredienti giusti, bilanciare i sapori, per ottenere un connubio che possa soddisfare tutti i sensi.”

Annunci
Standard

2 risposte a "Born to be a Switch"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...